........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Nota spese per rimborso: cos’è, come si fa e come si compila #adessonewsitalia

Ti sarà già capitato di ricevere una cosiddetta nota spese, da parte di un dipendente che si è recato in trasferta, oppure da un lavoratore autonomo che ha sostenuto delle spese durante la sua collaborazione con la tua azienda.
In questo articolo capirai meglio cos’è, quando viene presentata e come si fa una nota spese. Inoltre, scoprirai quali strumenti puoi far impiegare ai tuoi dipendenti e/o collaboratori per compilare una nota spese con tutti i dati necessari al rimborso.

Cos’è una nota di spesa quando la si presenta

La nota di spesa, o più precisamente nota spese, è quella domanda di rimborso dei costi sostenuti ad esempio durante una trasferta.

Per sapere se effettivamente un lavoratore ha sostenuto una trasferta, quindi se ha ha diritto a un rimborso spese, ti rimandiamo all’approfondimento di Dipendenti in Cloud dedicato alle trasferte dipendenti.

Non per tutte le trasferte però si può presentare una nota spese: infatti, la domanda è valida, previo accordo tra le parti, quando non è previsto un risarcimento forfettario.

Quali strumenti usare per la compilazione e gestione della nota spese

Per gestire le note spese dei lavoratori dipendenti o autonomi, puoi ricorrere a un software nota spese.

Si tratta certamente della soluzione più adatta per:

  • ricevere in modo ordinato la nota spesa completa di tutte le informazioni essenziali;
  • seguire al meglio la richiesta di rimborso, dalla presentazione alla revisione, fino alla liquidazione in busta paga o in fattura.

Il software può essere messo a disposizione del dipendente o professionista che, tramite un proprio accesso dedicato e sicuro, può compilare la nota spese in modo semplice e veloce.
Molte aziende ricorrono ancora ad altri strumenti per la compilazione della nota spese, meno efficienti ed efficaci. Ad esempio, è molto frequente utilizzare un modello per la nota spese in Excel, oppure persino un foglio nota spese di carta, con una tabella da compilare a penna.

Ma quali dati deve avere una nota spese completa? Vediamolo insieme.

Quali campi deve contenere un modulo nota spese

Dipendenti in cloud software gestione dipendenti Dipendenti in cloud software gestione dipendenti

Gestire i dipendenti è facile, basta usare lo strumento giusto!
Presenze, piani ferie, note spese… e molto altro!

PROVALO GRATIS ORA

Cerchiamo di elencare tutte le informazioni che deve avere una nota spese perfetta nella forma e nei contenuti:

  • riferimenti aziendali: ragione sociale ed indirizzo dell’attività a cui viene chiesto il rimborso;
  • dati anagrafici del lavoratore: nome, cognome e tipo di collaborazione svolta;
  • data e luogo: periodo (da-a) e città della trasferta;
  • natura-entità della spesa: elenco di tutti i costi sostenuti per vitto, alloggio e spostamenti vari (in macchina, aereo, treno, mezzi pubblici, ecc.);
  • eventuali annotazioni: note e chiarimenti ulteriori.

Come si compila la nota spese e quali documenti allegare

Dopo aver preparato il modello nota spese, non occorre compilarlo con i dati relativi alla trasferta.

Quando si produce un documento del genere, è obbligatorio allegare scontrini e ricevute che giustifichino la  richiesta senza possibilità di replica ma, se sussistono costi non documentabili tipo mance e parcheggi, si può aggiungere un’auto-dichiarazione a fondo nota e delle brevi descrizioni esplicative accanto alle voci corrispondenti.

Per quanto riguarda il risarcimento degli spostamenti, tutto dipende dal mezzo di trasporto utilizzato: se, per esempio, si prende il treno o l’aereo, basta acquisire la ricevuta dei biglietti acquistati, mentre, se il dipendente o professionista adopera la propria auto privata, si possono calcolare i costi complessivi sulla base delle tariffe chilometriche disponibili nel sito dell’Aci.

Per ulteriori informazioni, leggi gli approfondimenti su:

Cosa succede dopo: revisione e rimborso in fattura o in busta paga

Una volta terminata la compilazione della nota spese e averla presentata, seguono alcune fasi:

  • revisione da parte dell’azienda,
  • archiviazione,
  • rimborso, che può avvenire o in busta paga (nel caso dei dipendenti), oppure in fattura (per i liberi professionisti).

Per approfondire questi temi, ti suggeriamo due capitoli delle guide di Dipendenti in Cloud:

Se hai seguito alla lettera i nostri consigli, probabilmente avrai ricevuto una nota spese perfetta, che ti aiuterà nella fase di revisione e rimborso, in busta paga al dipendente oppure in fattura al libero professionista.

photo credit: danichro via photopin cc

Sono nato dalla mente di una giovane StartUp Italiana nel 2013. Amo avere tutto sotto controllo e pianificare ogni cosa, “organizzazione” è la mia parola d’ordine. Ho un look semplice e minimal, ma non …

Vai agli articoli dell’autore >

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.danea.it/blog/nota-spese/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

>

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.