........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Arretrati fino a 2.500 euro e aumenti di stipendio: quando arrivano? Ultime novità per gli insegnanti #adessonewsitalia

I docenti e il personale scolastico dovranno ancora attendere per poter ricevere l’aumento di stipendio. Si allungano, infatti, i tempi per il rinnovo del contratto di Scuola, Università e Ricerca, rispetto a quanto annunciato il 10 novembre, dopo l’accordo con il Ministro Valditara.

Infatti, il via libera della Corte dei conti e Mef era previsto dai sindacati per fine novembre, ma non è andata così e si concretizza sempre di più la possibilità che gli arretrati 2019-2021 siano assegnati per la metà dicembre.

Dopo Funzioni Centrali (Ministeri, Agenzie), Enti locali (comuni) e Sanità, la Scuola è l’ultimo settore che ancora attende che sia rinnovato il contratto nazionale di lavoro (Ccnl) con l’accredito di arretrati – in media quasi 2.500 euro soggetti a tassazione separati – e aumenti.

Davanti a una simile situazione è quanto mai opportuno quindi capire a chi spetteranno gli arretrati e quando potrebbero arrivare. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Iscrizione scuola a.s. 2022-2023: quando va inviata e come

Arretrati fino a 2.500 euro e aumenti di stipendio: a chi spetta?

L’aumento previsto dal rinnovo del Ccnl per il settore dell’Istruzione si rivolge a diverse figure lavorative, dal personale scolastico che lavora nella scuola a tempo indeterminato, ai docenti che hanno prestato servizio nel periodo interessato, con contratti a tempo determinato fino al 31 agosto o al 30 giugno, e il personale in pensione. A questi poi si dovrebbero aggiungere anche gli insegnanti che nel periodo interessato hanno avuto contratti di supplenza temporanea, non annuale e coloro che hanno prestato servizio nel 2019 ed ora non sono più nella scuola.

Oltre allo stipendio mensile, quindi, il personale scolastico dovrebbe quindi percepire fino a 2.500 euro d’arretrati insieme agli aumenti maturati nel periodo pregresso. Si tratta di somme che variano in base alla posizione del singolo docente ma orientativamente si parla di aumenti di:

  • 125 euro per i docenti;
  • 100 euro per gli Ata.

I 2.500 euro di arretrati devono poi essere considerati lordo dipendenti e quindi per ottenerne l’importo netto bisogna sottrarre le ritenute assistenziali e previdenziali e le ritenute Irpef, differenti per ogni lavoratore in base al reddito.
Come scrive il Messaggero, se si considera uno stipendio medio di un docente di circa 1.400 euro netti, tra aumenti e arretrati si arriverebbe a circa il triplo dello stipendio.

Concorsi scuola, assunzioni per 70 mila insegnanti in legge di Bilancio: quando verranno completate?

Arretrati fino a 2.500 euro e aumenti di stipendio: quando arrivano?

Gli aumenti e gli arretrati arriveranno ai lavoratori del settore scolastico, ma non a tutti contemporaneamente. Infatti, gli arretrati non saranno liquidati sullo stipendio di dicembre, ma dovrebbe essere prevista un’emissione a parte a causa del prolungarsi delle tempistiche. .

Comunque, tutti i lavoratori dovrebbero ricevere ciò che gli spetta entro la fine di dicembre. L’obiettivo sarebbe quello di rendere tali soldi disponibili prima del 25 dicembre (Natale).Per poter ottenere gli arretrati, i docenti e il resto del personale scolastico non deve presentare alcuna richiesta, in quanto i soldi verranno accreditati in automatico

Aumento stipendi, ma non basta: qual è la situazione in Italia?

E se quindi il personale scolastico può tirare un sospiro con l’arrivo degli arretrati, il sollievo può essere quanto mai fugace, a causa degli aumenti dei costi causati dall’Inflazione. Le proteste in piazza infatti continuano a causa degli stipendi troppo bassi. Infatti, stando al Rapporto mondiale sui salari 2022/23, dopo aver considerato il costo della vita cresciuto in modo copioso, i salari dei lavoratori italiani risultano più bassi del 12% rispetto al 2008. Anche quel 4,2% di aumento derivante dal Ccnl 2019-21 lascerebbe il costo della vita sopra dell’ 8%.

A questa situazione si aggiunge poi per la Scuola il rammarico per il mancato stanziamento di risorse per il nuovo contratto: quello che va dal 2022 al 2024. C’era sì un impegno del ministro Giuseppe Valditara, ma nell’attuale bozza della Legge di bilancio approvata dal Governo non c’è alcuna traccia.

700 scuole chiuse nei prossimi due anni: il piano Meloni in legge di Bilancio

Aiutaci a fare di più!

Vogliamo che i lettori siano al centro del nostro lavoro.

Tuttavia questo non è possibile se siamo sostenuti solo dalla pubblicità.

Attiva un abbonamento oggi stesso e scopri i vantaggi che ti abbiamo riservato.

ABBONATI E SOSTIENICI

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.money.it/arretrati-fino-a-2500-euro-e-aumenti-stipendio-quando-arrivano-novita-per-insegnanti”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.