........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Pensioni, quando arrivano i pagamenti (con gli aumenti) di gennaio 2023: le date #adessonewsitalia

Prenderanno il via martedì 3 gennaio i pagamenti delle pensioni relativi al primo mese del 2023. I pensionati che ritirano le somme in contanti dovranno recarsi negli uffici postali fino al 9 gennaio seguendo la consueta turnazione alfabetica, mentre gli accrediti presso Banche ed Istituti di Credito avverranno nel solo mese di gennaio il secondo giorno bancabile del mese.

A gennaio inoltre gli assegni saranno più pesanti, grazie all’aumento e rivalutazione delle pensioni per il 2023: l’indice di perequazione è di 7,3%, come descritto dall’ISTAT in base all’andamento generale dei prezzi al consumo. La legge di Bilancio 2023 ha stabilito inoltre la modifica dello schema di applicazione della rivalutazione sui diverse importi di pensione: non ci saranno più tre scaglioni ma sei fasce.

Pensioni, le date dei pagamenti di gennaio in Posta

Per chi ritira la pensione in contanti alle Poste, anche nel mese di gennaio si prosegue con le date scaglionate in base alla lettera alfabetica. I pensionati potranno presentarsi in uno dei 12.800 uffici postali su tutto il territorio nazionale dal 3 al 9 gennaio secondo la turnazione alfabetica affissa all’esterno di ciascun ufficio postale.
Il calendario con le lettere per il mese di gennaio è il seguente:

    • Martedì 3 gennaio cognomi dalla A alla B
    • Mercoledì 4 gennaio cognomi dalla C alla D
    • Giovedì 5 gennaio cognomi dalla E alla K
    • Sabato 7 gennaio (mattina) cognomi dalla L alla O
    • Lunedì 9 gennaio cognomi dalla P alla R
    • Martedì 10 gennaio cognomi dalla S alla Z.

Pensioni, le date dei pagamenti di gennaio in banca

Per i pensionati che ricevono l’accredito sul conto corrente bancario, la data di pagamento della pensione è fissata al 3 gennaio 2023, il secondo giorno bancabile nel mese.
Di solito l’accredito avviene il primo giorno bancabile del mese: essendo il primo Capodanno quindi festivo, l’accredito dovrebbe avvenire lunedì 2, ma come ogni anno soltanto a gennaio il pagamento della pensione avviene nel secondo giorno bancabile, per permettere all’Inps di adeguare i sistemi informatici.

Pensioni, quanto aumentano gli assegni a gennaio

A causa dell’alto dato inflazionistico rilevato dall’Istat, la rivalutazione 2023 sui trattamenti sarà consistente: il 7,3%. La Legge di Bilancio 2023, stabilisce, inoltre, la modifica dello schema di applicazione della rivalutazione sui diverse importi di pensione: non ci saranno più tre scaglioni ma sei fasce. È stata confermata la rivalutazione al 100% del 7,3% per gli assegni fino a quattro volte il trattamento minimo lordo stabilito dall’Inps, 525,38 euro, e all’85% del 7,3% per quelli tra quattro e cinque volte il minimo.

L’assegno pensionistico aumenta al 100% per tutti i trattamenti di importo non superiore a 4 volte il minimo, ovvero pari a 2.101,52 euro massimi, mentre per gli assegni di importo superiore la tabella di rivalutazione da seguire è differente:

  • tra 4 e 5 volte il minimo (fino a 2.625 euro lordi), aumento all’85%;
  • tra 5 e 6 volte il minimo (fino a 3.150 euro lordi), aumento del 53%;
  • tra 6 e 8 volte il minimo (fino a 4.200 euro), aumento del 47%;
  • tra 8 e 10 volte il minimo (fino a 5.250 euro) , aumento del 37%;
  • oltre 10 volte il minimo, la rivalutazione è del 32%.

Ulteriori novità infine sono attese per gli over 75 che percepiscono la pensione minima: solo per il 2023 il trattamento sarà di 600 euro mensili.

Pensioni, come consultare il cedolino online

Nel mese di gennaio, per conoscere la variazione d’importo della propria pensione dovuto alla perequazione 2023, occorre controllare il cedolino.

L’Inps ha messo a disposizione l’anteprima del pagamento del cedolino della pensione. Consultarlo è molto semplice: basta recarsi sul sito Inps e cliccare sull’apposito servizio nel quale sono presenti anche le notifiche di pagamento della pensione.
Per accedere al servizio è necessario disporre delle credenziali digitali Spid, Cie o Cns. Una volta entrati sul sito Inps, è quindi necessario cliccare su “MyInps” e poi recarsi su link “Prestazioni e Servizi”, quindi aprire “Cedolino pensione e servizi collegati”.
Da questa pagina si possono consultare anche i bonus spettanti e si possono modificare i dati per l’accredito della pensione in Posta o banca con un semplice click.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-quando-arrivano-i-pagamenti-con-gli-aumenti-di-gennaio-2023-le-date/684111/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.