........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Sgravio contributivo INPS/ Incrementato al 2% in busta: cosa succede se non si ha? #adessonewsitalia

Lo sgravio contributivo dell’INPS è finalmente ufficiale. L’ente nazionale della previdenza sociale, provvederà ad incrementare la percentuale rispetto a quella precedente.

Sul Decreto Aiuti Bis si legge che lo sgravio contributivo dello 0,8% è stato presentato e ufficialmente introdotto dalla legge di Bilancio del 2022, incrementando il valore al 2 per cento. Un percentuale significativa – seppur non eccessiva – che potrebbe far presupporre un miglioramento.

RIFORMA PENSIONI 2022/ Salta rivalutazione degli assegni per 4 mln di pensionati

Sgravio contributivo INPS: da a quando è approvato

Lo sgravio contributivo INPS (13esima inclusa) è attivo dal mese di luglio 2022, la cui durata massima è di 5 mesi, fino a dicembre di quest’anno (2022). Molti lavoratori però, lamentano di aver visto una lieve diminuzione in busta paga soltanto adesso.

Effettivamente molti datori di lavoro non si sono adeguati in tempo solo perché la circolare dell’ente della previdenza sociale è arrivato soltanto adesso. Ma questo “esonero autonomo”, non esclude la possibilità di ricevere gli arretrati, anzi, è un obbligo che il datore di lavoro provveda al risarcimento del vecchio sgravio.

“Assegno unico sarà automatico”/ Vincenzo Caridi (dg Inps): “Stop a domande”

Questo vuol dire che si provvederà ad un conguaglio, per decretare l’importo totale da sgravare e farlo nei mesi successivi.

Per ottenere lo sgravio contributivo l’INPS ha dato delle direzioni specifiche, e lo ha fatto comunicandolo ufficialmente con il messaggio n. 3499/2022. All’interno del documento si nota la possibilità data al datore di lavoro, di far recuperare gli sgravi contributivi non maturati al 2% ai suoi dipendenti.

Se fino al mese di settembre 2022 in busta paga non risultasse lo sgravio contributivo INPS del 2%, allora il titolare dell’attività dovrà provvedere a delle denunce contributive nei flussi di competenza  riguardo i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2022.

Operazione Poseidone 2017/ L’INPS passa ai controlli per battere cassa

Per maggior chiarezza, il datore di lavoro sarà libero di scegliere se far recuperare gli arretrati in un’unica soluzione oppure se suddividerla in più mensilità. Il tempo massimo per mandare gli arretrati sarà fino all’ultima busta paga dell’anno 2022.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.ilsussidiario.net/news/sgravio-contributivo-inps-incrementato-al-2-in-busta-cosa-succede-se-non-si-ha/2417739/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.