........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Assegno unico 2023, novità sugli importi in arrivo con la Legge di Bilancio #adessonewsitalia

Assegno unico 2023, verso un aumento degli importi con il pacchetto di novità inserito nel testo del Disegno di Legge di Bilancio, come aveva già annunciato Eugenia Maria Roccella, Ministra per la famiglia, la natalità e le pari opportunità. Per le famiglie numerose la maggiorazione dura tre anni.

Dal 2023 crescono gli importi dell’assegno unico: nel testo del Disegno di Legge di Bilancio, approvato il 21 novembre in Consiglio dei Ministri, ci sono novità anche per lo strumento che dallo scorso marzo ha riunito in una sola forma di sostegno alla genitorialità una serie di misure.

Lo ha annunciato Giorgia Meloni nella conferenza stampa del 22 novembre 2022: le maggiorazioni riguarderanno il primo anno di vita dei bambini e delle bambine e le famiglie numerose. E quelle già in vigore in caso di disabilità vengono confermate e rese strutturali.

Ad anticipare possibili novità sulle regole per il calcolo dell’importo per le famiglie più numerose nelle scorse settimane era stata la Ministra per la famiglia, la natalità e le pari opportunità Eugenia Maria Roccella in un’intervista pubblicata dal quotidiano Il Sole 24 Ore.

“Aumentare gli importi dell’assegno unico universale” è anche una delle promesse fatte in campagna elettorale che la stessa premier Giorgia Meloni ha indicato come un impegno preso nelle dichiarazioni programmatiche del 25 ottobre scorso.

Resta da sottolineare che i lavori sulla Manovra sono stati appena inaugurati e per l’ufficialità delle misure bisognerà attendere l’approvazione definitiva entro il 31 dicembre.

Assegno unico 2023, novità sugli importi: maggiorati con la Legge di Bilancio in arrivo

L’assegno unico spetta a tutte le famiglie che hanno figli a carico a partire dal settimo mese di gravidanza ai 21 anni, in presenza di specifici requisiti, e senza limiti di età in caso di figli disabili.

Le maggiorazioni annunciate, pari al 50 per cento, riguarderanno il primo anno di età del bambino o della bambina e le famiglie con tre o più figli, nel primo caso l’aumento spetta solo per il 2023, nel secondo per tre anni.

Il valore del beneficio a cui le famiglie hanno diritto viene determinato in base all’ISEE ma tiene conto anche di altri fattori.

L’importo minimo è pari a 50 euro, in assenza di ISEE o con Indicatore della Situazione Economica Equivalente pari o superiore a 40.000 euro. Può arrivare a un massimo di 175 euro per ciascun figlio minore con ISEE fino a 15mila euro, maggiorata in caso di nuclei numerosi, madri con meno di 21 anni, nuclei con quattro o più figli, genitori entrambi titolari di reddito da lavoro, figli affetti da disabilità.

Di seguito un riepilogo delle tabelle per il calcolo elaborate dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Al quadro di sintesi delineato dal MEF in occasione del debutto della misura, bisogna aggiungere la novità previste dal Decreto Semplificazioni con effetto retroattivo per l’annualità 2022 (periodo 1° marzo 2022 – 28 febbraio 2023): con le modifiche introdotte i figli maggiorenni disabili senza limiti di età sono equiparati ai figli minorenni, e per quanto riguarda la maggiorazione per disabilità ai figli maggiorenni disabili fino a 21 anni viene riservato lo stesso trattamento che spetta ai figli minorenni disabili.

In questo mosaico di regole, inoltre, bisogna poi tener conto anche della quota di maggiorazioni prevista per le famiglie con ISEE fino a 25.000 euro che nel corso del 2021 hanno percepito gli assegni al nucleo familiare per figli minori e che, considerando anche il valore medio delle detrazioni fiscali, con il nuovo sistema subirebbero delle perdite.

Questa ulteriore somma aggiuntiva ha natura transitoria e si ridurrà in maniera graduale fino al 2025, prevista per intero dal 1° marzo 2022 sarà pari a 2/3 nel 2023 per poi scendere ancora a un terzo per il 2024 e per i mesi di gennaio e febbraio 2025.

Anche in questo caso il Decreto Semplificazioni ha previsto delle modifiche: per i nuclei con almeno un figlio o una figlia a carico con disabilità è stata introdotta una integrazione degli importi di 120 euro al mese per l’anno 2022.

L’altra novità in arrivo con la Legge di Bilancio 2023 riguarderà proprio le famiglie con figli disabili per cui le maggiorazioni diventano strutturali e non limitate al 2022.

Assegno unico 2023, novità in arrivo con la Legge di Bilancio? Rivedere il sistema per le famiglie numerose

La Ministra Eugenia Roccella aveva anticipato la volontà del Governo di rivedere il meccanismo alla base dell’assegno unico per le famiglie numerose.

L’obiettivo è quello di potenziare quanto più possibile il sostegno in presenza di tre o più figli.

Come annunciato, la revisione sta per arrivare con la prima occasione utile, la Legge di Bilancio 2023. Si aggiunge, quindi, un nuovo punto all’elenco di misure da introdurre, confermare, rivedere con la prossima Manovra che dovrà ottenere il parere dell’UE e via libera definitivo da parte del Parlamento.

L’intenzione è quella di intervenire sia sulle famiglie che non hanno ancora richiesto l’assegno unico, invogliandole maggiormente, che su quelle che già lo percepiscono.

Attualmente il valore complessivo dell’assegno unico ha raggiunto quota 8,9 miliardi di euro per 9,3 milioni di figli e figlie.

Sono questi i dati che emergono dall’aggiornamento dell’Osservatorio Statistico INPS pubblicato lo scorso 10 novembre 2022.

Con l’impianto attuale, gli importi medi mensili sono pari a 233 euro per richiedente e a 145 euro per figlio o figlia. Ed è proprio su queste cifre che la prossima Legge di Bilancio intende portare delle novità.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.informazionefiscale.it/assegno-unico-2023-novita-legge-di-bilancio”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.