........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Sport, «C’è urgenza di riforme». Coni, calcio e politica tra idee e proposte per allontanare la crisi #adessonewsitalia


di Andrea Sereni

Il ministro Abodi: «Produce valore». Cairo: «Il calcio è trainante, deve avere maggiore attenzione». Malagò: «Fare squadra». Casini: «Risorse, impianti e cultura»

La voce è arrivata forte e chiara. Lo sport italiano chiede una mano al governo per cambiare, crescere, evolversi. Trovare nuove forme di business e ricavi da infrastrutture e diritti tv, cavalcare l’onda lunga dei Giochi di Milano-Cortina 2026 per accelerare un percorso di rilancio necessario. È quanto emerso da «Sport Industry Talk — Scenari internazionali e innovazione nello sport», il tavolo a cui si sono confrontati i grandi nomi delle istituzioni sportive.

Un settore che va protetto perché «è una delle difese immunitarie e sociali del nostro Paese. Dove è più sviluppato, la qualità della vita è migliore. Ha una dimensione industriale, deve produrre valore per ridistribuirlo», spiega il ministro dello Sport e delle politiche giovanili Andrea Abodi, intervistato dal direttore del Corriere Luciano Fontana. Il calcio è l’elemento trainante e «deve ricevere maggiore attenzione», dice Urbano Cairo, presidente del Torino e di Rcs: «La pandemia ha avuto un impatto sui bilanci delle società. Chiedere aiuti non mi è mai piaciuto, non sono abituato a farlo. Ma il calcio ne ha bisogno per uscire da questa secca e ripartire facendo le cose giuste».

Abodi è alleato del pallone, a partire dal tema della rateizzazione di cinque anni dei pagamenti Irpef per i club: «Ho espresso un parere positivo, ma sarà il ministero dell’economia a tirare le somme». Il neoministro — applaudito dal numero uno del Coni Giovanni Malagò: «La persona giusta, al momento giusto, al posto giusto» — allontana lo spettro Superlega, che «trova spazio quando i campionati soffrono. Più saremo in grado di dare risposte, più ci sarà una diversa continuità».

Di «rivoluzione culturale» parla il presidente della Figc Gabriele Gravina — tra i protagonisti dell’evento organizzato da Rcs Academy e Corriere della Sera con la partnership di Aci e dell’Istituto per il Credito Sportivo e con il supporto di Sisal e il patrocinio di Assi Manager — che auspica un’inversione di tendenza: «Nel nostro calcio c’è una criticità endemica, l’indebitamento. Ricavi e costi sono disallineati. Serve una riforma che valorizzi il brand. Dobbiamo investire nei settori giovanili e ridurre i costi». Una linea condivisa da Cairo: «Ci vuole un limite agli ingaggi di calciatori e allenatori con regole a livello internazionale», il cosiddetto Salary cap, un tetto comune agli stipendi che «si può attuare solo insieme agli altri campionati europei», conferma Lorenzo Casini, guida della Lega serie A.

Ampliare gli orizzonti è il suggerimento di Massimo Temperelli di Sisal, scovare nuovi margini di crescita è quello che ha fatto la presidente della divisione femminile Ludovica Mantovani (intervenuta con Carolina Morace). Ma per incrementare i ricavi bisogna modernizzare le infrastrutture, uno dei tre punti chiave (con risorse e cultura) di Casini per rilanciare il pallone. «Molte società hanno trovato difficoltà a costruire uno stadio — lo sfogo di Cairo —. Dalle autorità servono meno lacci e lacciuoli».

Criticità ricordate anche da Evelina Christillin, membro Uefa del Consiglio Fifa (pronta ai Mondiali in Qatar che, confida, faranno «grande attenzione ai diritti umani»). Una spinta decisiva può arrivare dagli Europei 2032, per i quali la candidatura dell’Italia è stata appoggiata da Abodi: «Un motivo di grande soddisfazione — dice Gravina —. Serviranno provvedimenti di legge per ideare impianti al passo coi tempi». Parole che avranno confortato Beppe Marotta, ad dell’Inter, presente al convegno.

L’Olimpiade 2026 è sinonimo di infrastrutture, il sindaco Sala si è dimostrato ottimista, Malagò concorda: «Sarà un grande successo, ma bisogna adeguare qualche norma per alcuni interventi indispensabili. E fare squadra». Ci crede Cairo, che applaude l’Olimpiade: «Bisogna complimentarsi con il sindaco Sala, con i governatori di Lombardia e Veneto, Fontana e Zaia, con il presidente Malagò: i Giochi daranno una spinta eccezionale a tutto il Paese». «Porteremo un contributo da tre miliardi al Pil italiano», dice orgoglioso Thomas Bach, presidente del Cio. «Devono essere alla portata di tutti», chiosa Deborah Compagnoni, ambasciatrice di Milano-Cortina.

Appassionato il racconto del Giro d’Italia di Paolo Bellino, ceo di Rcs Sports. Vivace il talk tra Gianni Petrucci, «governatore» del basket, che esige attenzione sulla riforma della legge sullo sport e Massimo Righi, numero uno della Lega pallavolo, che parla della crescita del volley, sport felice. Interviene anche Umberto Gandini, numero 1 della Lega basket.

I diritti tv, un tema scottante per tutti, tormentato per il pallone: «Abbiamo ricevuto manifestazioni di interesse da più fondi», dice Casini. «Il calcio italiano ha commesso degli errori, ma ha un incredibile potenziale», osserva sicuro Cairo. Ora va sviluppato.

7 novembre 2022 (modifica il 7 novembre 2022 | 23:09)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.corriere.it/sport/22_novembre_07/convegno-rcs-sport-industry-talk-riforma-36a91ab4-5ee0-11ed-8bc9-4c51e1976893.shtml”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.