........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Bonus carburante esteso: chi sono i nuovi beneficiari #adessonewsitalia

Con l’approvazione del decreto Aiuti ter, il governo ha deciso di estendere il bonus carburante a nuove categorie, in particolare alle imprese agricole, agromeccaniche e della pesca a sostegno delle spese sostenute nel quarto trimestre 2022 per l’acquisto di gasolio e benzina utilizzati per la trazione dei mezzi impiegati in quelle attività.

Bonus carburante, di cosa si tratta

La misura contro il caro energia dà diritto a un credito d’imposta pari al 20% dei costi sostenuti per l’acquisto di gasolio e benzina impiegati nei mezzi utilizzati per le attività, ma anche per il riscaldamento di serre e fabbricati. Nel testo si spiega che l’obiettivo del credito d’imposta del 20% è quello di “mitigare gli effetti economici derivanti dal perdurare dell’aumento eccezionale del prezzo del gasolio e della benzina”.
Il bonus si applica all’acquisto di carburante utilizzato per i seguenti scopi:

  • trazione dei mezzi utilizzati per l’esercizio delle attività (codice Ateco 1.61);
  • riscaldamento delle serre e dei fabbricati produttivi adibiti all’allevamento degli animali.

Bonus carburante, le caratteristiche del credito d’imposta

Il bonus copre spese sostenute nel corso del quarto trimestre dell’anno, vale a dire da ottobre a dicembre 2022, che devono essere comprovate tramite le relative fatture d’acquisto, al netto dell’imposta sul valore aggiunto

Il bonus carburante, inoltre, è utilizzabile esclusivamente in compensazione fino al 30 giugno 2023 o fino al 31 dicembre 2023.

Le imprese agricole, agromeccaniche e della pesca possono cedere per intero ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari, il credito di imposta a cui hanno diritto.

È possibile, inoltre, procedere con due ulteriori cessioni ma solo nei confronti di banche e intermediari finanziari, società appartenenti a un gruppo bancario, imprese di assicurazione.

In caso di cessione del credito d’imposta, le imprese beneficiarie sono tenute a richiedere il visto di conformità dei dati relativi alla documentazione che attesta la sussistenza dei presupposti che danno diritto al bonus carburante.

Bonus carburante, la scadenza

I beneficiari, entro il 16 febbraio 2023, dovranno comunicare all’Agenzia delle entrate, a pena di decadenza dal diritto a fruire del restante credito, l’importo maturato nel 2022.

L’Agenzia delle Entrate definirà il contenuto e le modalità di presentazione della comunicazione con un provvedimento da adottare entro trenta giorni dall’entrata in vigore del decreto Aiuti ter.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://quifinanza.it/soldi/bonus-carburante-esteso-chi-sono-i-nuovi-beneficiari/667948/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.