........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Bonus 150 euro invalidi con Reddito di Cittadinanza #adessonewsitalia

I beneficiari del Reddito di Cittadinanza sono fra gli aventi diritto al nuovo Bonus 150 euro previsto dal decreto Aiuti ter. Quindi lei rientra nella platea di coloro che lo riceveranno in quanto percettore di RdC, qualora non vi siano nel nucleo familiare altri soggetti che hanno diritto al medesimo contributo una tantum.

Il riferimento normativo che la riguarda è il comma 16 dell’articolo 19 del decreto legge 144/2022, in base al quale:

ai nuclei familiari beneficiari del reddito di cittadinanza, è corrisposta d’ufficio nel mese di novembre 2022, unitamente alla rata mensile di competenza, un’indennità una tantum pari a 150 euro.

Ci sono però dei vincoli, come accennato: nel nucleo familiare non ci devono essere altri beneficiari del Bonus 150 euro, a qualsiasi titolo. Quindi, se nel suo nucleo familiare è presente, per esempio, un pensionato o un lavoratore con diritto al bonus, lei perde il diritto a percepirlo.

In pratica, i titolari di Reddito o Pensione di Cittadinanza hanno diritto al bonus 150 euro (si applicano le stesse regole del bonus 200 euro per RdC) soltanto se sono gli unici in famiglia a percepirlo.

Bonus 150 euro pensionati

Bonus 150 euro ai pensionati

27 Settembre 2022 Se lei rientrasse per caso anche in una seconda sotto-platea dei beneficiari del Bonus 150 euro, per esempio in quanto titolare di una prestazione previdenziale INPS legata alla sua disabilità, sarebbe allora lo stesso Istituto previdenziale ad effettuare i controlli del caso e a stabilire il diritto o meno a bonus come percettore di RdC oppure come titolare di pensione/prestazione rientrante tra quelle ammesse al beneficio (ad esempio l’assegno di invalidità).

Ricordiamo che non rientrano nel bonus 150 euro ai pensionati i beneficiari della sola indennità di accompagnamento (legge 18/1980), a differenza dell’assegno mensile di invalidità (legge 118/1971), che invece dà diritto al bonus 200.

In tutti i casi, non serve inoltrare domanda: come percettore di RdC o come titolare di eventuale assegno di invalidità, riceverà il bonus 150 euro una tantum nel mese di novembre.

Risposta di Barbara Weisz

Se vuoi aggiornamenti su Bonus 150 €, categorie protette inserisci la tua email nel box qui sotto:

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Abbiamo ricevuto la tua richiesta di iscrizione. Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica.

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali.

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.pmi.it/economia/lavoro/esperto/392489/bonus-150-euro-invalidi-con-reddito-di-cittadinanza.html”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.