........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Cessione crediti edilizi: ecco quando il Fisco può recuperare le somme #adessonewsitalia

Responsabilità fiscale dell’acquirente dei crediti edilizi: senza asseverazioni e visti di conformità, il Fisco può intervenire anche senza dolo.

Se la cessione dei bonus edilizi avviene nel rispetto di asseverazioni e visti di conformità, la responsabilità fiscale sui crediti scatta solo per dolo o colpa grave, ma se c’è un vizio a monte (se manca la documentazione o se non sono stati fatti i dovuti controlli), allora si può applicare comunque.

Il riferimento è la legge di conversione del Decreto Aiuti bis, in base al quale il recupero degli importi corrispondenti alla detrazione eventualmente non spettante (per frodi o semplice irregolarità) viene effettuato nei confronti del soggetto beneficiario della detrazione, ferma restando la responsabilità in solido del fornitore o cessionario de bonus.

Cessione crediti Superbonus: nuovi adempimenti per asseverazione e visto di conformità

20 Settembre 2022 In parole semplici, chi acquista il credito rischia problemi con il Fisco se ha una effettiva responsabilità nell’irregolarità ma anche in assenza di requisiti fondamentali (asseverazioni e visti di conformità), debitamente controllati prima dell’accettazione del credito.

Per quanto riguarda i crediti ceduti prima che fossero previsti gli obblighi di certificazione e asseverazione, la limitazione della responsabilità in solido scatta solo se sono stati successivamente prodotti i documenti necessari, “ora per allora“. Se la documentazione, anche con la formula appena citata, è stata acquisita e non sono stati omesse le normali prassi di diligenza, allora chi ha acquistato il credito è responsabile in solido solo per dolo o colpa grave.

La conferma sarebbe contenuta anche in una recente circolare operativa della Guardia di Finanza (0274544/2022), di cui riferisce ItaliaOggi.

Tutte queste regole non si applicano ai lavori in edilizia libera o di importo inferiore a 10mila euro, per i quali non sono necessarie asseverazioni: in questi casi la responsabilità in solido non è mai prevista, a meno che non ci siano casi di dolo o colpa grave.

Se vuoi aggiornamenti su cessione del credito, ecobonus, Edilizia inserisci la tua email nel box qui sotto:

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Abbiamo ricevuto la tua richiesta di iscrizione. Se è la prima volta che ti registri ai nostri servizi, conferma la tua iscrizione facendo clic sul link ricevuto via posta elettronica.

Se vuoi ricevere informazioni personalizzate compila anche i seguenti campi opzionali.

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi di cui alla presente pagina ai sensi dell’informativa sulla privacy.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.pmi.it/impresa/contabilita-e-fisco/393248/cessione-crediti-edilizi-ecco-quando-il-fisco-puo-recuperare-le-somme.html”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.