........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Tutto quello che da sapere sul calcolo della Ral #adessonewsitalia

​Saper leggere la busta paga e comprenderne tutte le parti non è un aspetto così scontato. Questo documento contiene tutte le informazioni relative al dipendente: dal rapporto professionale con l’azienda alla previdenza passando per la retribuzione.

Uno degli elementi che si può desumere dalla busta paga è la Retribuzione annua lorda (Ral). Conoscere il metodo di calcolo della Ral è cruciale per comprendere tutto il resto delle informazioni contenute nel cedolino. Vediamo allora di che si tratta e come viene calcolata.

Che cos’è la Retribuzione annua lorda (Ral)?

Ral è l’acronimo che sta per Retribuzione annua lorda e indica il valore totale della retribuzione che un dipendente percepisce nell’arco di un anno. Questo dato, quindi, comprende anche tutte le trattenute a carico del lavoratore e scalate dal datore di lavoro, intese come contributi previdenziali e fiscali.

La Ral dunque tiene conto:

  • di ogni retribuzione mensile lorda;
  • delle ritenute Inps (fiscali e previdenziali);
  • delle trattenute Irpef.

Da tutti questi elementi si deduce che la Ral è un dato ricco di informazioni. Per questa ragione è molto importante anche e soprattutto per compilare la CU, ovvero la Certificazione unicaper la dichiarazione del reddito annuo.

CERCHI LAVORO? CONSULTA LE NOSTRE OPPORTUNITÀ

Dove si trova la Ral in busta paga?

Prima di capire come si calcola la Ral, bisogna sapere dove trovarla all’interno della busta paga. La nomenclatura corretta per individuare la retribuzione lorda annua è “totale competenze”.

La busta paga, solitamente, è formata da quattro sezioni principali:

  • anagrafica: contiene tutti i dati relativi al dipendente e al datore di lavoro;
  • retribuzione effettiva: ci sono tutte le voci che consentono di risalire allo stipendio netto mensile effettivamente percepito;
  • sezione fiscale e previdenziale;
  • presenza a lavoro: in questa sezione è contenuto un riepilogo del lavoro effettivamente svolto nell’arco del mese.

Tutte le voci contenute nella seconda, terza e quarta parte del cedolino sono quindi utili per ricavare il valore totale della Ral. Inoltre il dato relativo alla retribuzione lorda è fondamentale per il calcolo dello stipendio netto, che generalmente è indicato nella parte in basso a destra della busta paga.

La Ral non include invece le detrazioni da lavoro dipendente che spettano per legge al lavoro, così come non comprendono le detrazioni per i familiari a carico: queste voci infatti contribuiscono ad aumentare lo stipendio netto, ma non entrano nel calcolo della Ral.

Come si calcola la Retribuzione annua lorda (Ral)?

Per calcolare la Ral a partire dallo stipendio lordo mensile, bisogna moltiplicare quest’ultima voce per il numero delle mensilità previste dal proprio contratto, quindi tenendo presente anche eventuali tredicesime e quattordicesime.

Se per esempio il proprio stipendio lordo mensile è di 2.000 euro e il contratto cui si fa riferimento prevede la 13esima mensilità, la Ral sarà uguale a:

2.000 X 13 = 26.000 euro

Se invece il proprio stipendio lordo mensile è di 1.500 euro, ma il contratto di riferimento prevede anche la quattordicesima mensilità, la Ral sarà:

1.500 X 14 = 21.000 euro

Ovviamente a questa voce andranno poi aggiunti gli eventuali straordinari compiuti nel corso dell’anno.

CERCHI LAVORO? CONSULTA LE NOSTRE OPPORTUNITÀ

Come si calcola lo stipendio netto 2022?

Per calcolare lo stipendio netto a partire dalla Ral bisogna partire dalla retribuzione mensile lorda, conoscendo sia il numero di mensilità che l’effettivo importo di ciascuna. Eventualmente, se presenti, bisogna tener conto anche della tredicesima e della quattordicesima.

Ecco alcuni esempi di calcolo del reddito netto annuo sulla base dell’importo lordo, aggiornati con le nuove aliquote Irpef per il 2022, nel caso di un dipendente che lavora in regione Lombardia senza figli e coniuge a carico, con contratto a tempo indeterminato, tredicesima e aliquota Inps al 9,49% (la retribuzione netta varia al variare di questi parametri):

  • 15.000 euro di Ral = 13.427 euro di stipendio netto;
  • 20.000 euro di Ral = 17.051 euro di stipendio netto;
  • 25.000 euro di Ral = 19.717 euro di stipendio netto;
  • 30.000 euro di Ral = 22.448 euro di stipendio netto;
  • 35.000 euro di Ral = 24.800 euro di stipendio netto;
  • 40.000 euro di Ral = 27.192 euro di stipendio netto;
  • 45.000 euro di Ral = 29.649 euro di stipendio netto;
  • 50.000 euro di Ral = 32.106 euro di stipendio netto;
  • 55.000 euro di Ral = 34.563 euro di stipendio netto;
  • 60.000 euro di Ral = 37.051 euro di stipendio netto;
  • 65.000 euro di Ral = 39.539 euro di stipendio netto;
  • 70.000 euro di Ral = 42.028 euro di stipendio netto.

In alternativa, la retribuzione annua lorda può anche essere calcolata a mano, nel caso si voglia verificare direttamente la correttezza di tutti i dati. Come? Effettuando una semplice sommatoria di tutte le voci presenti in qualsiasi busta paga che riguarda il lavoro dipendente.

  1. In primo luogo, è necessario ricavare il numero di ore totali lavorate e moltiplicare il risultato per il valore economico della singola ora;
  2. a questo punto bisogna aggiungere:
  • contributi Inps;
  • ritenuta Irpef;
  • straordinario.
  1. Dalla cifra ottenuta, infine, sarà facilmente ricavabile anche la retribuzione netta effettuando l’operazione al contrario, ovvero sottraendo all’importo lordo trattenute, contributi ed eventuali bonus legati agli straordinari mensili.

In ogni caso, se non si è sicuri di muoversi in autonomia o comunque si vogliono avere maggiori informazioni, si potrà sempre rivolgersi a un Caf o al commercialista di fiducia.

Come si calcola la Ral dalla busta paga?

Oltre che partendo dallo stipendio lordo mensile, si può avere un’indicazione di massima sulla Ral anche partendo dallo stipendio netto mensile. Riprendendo il caso affrontato nel paragrafo precedente (lavoratore dipendente in regione Lombardia, senza figli e coniuge a carico, con contratto a tempo indeterminato, tredicesima e aliquota Inps al 9,49%) il calcolo risulta quindi:

  • 1.033 euro di stipendio netto mensile = 15.000 euro di Ral;
  • 1.312 euro di stipendio netto mensile = 20.000 euro di Ral;
  • 1.517 euro di stipendio netto mensile = 25.000 euro di Ral;
  • 1.727 euro di stipendio netto mensile = 30.000 euro di Ral;
  • 1.908 euro di stipendio netto mensile = 35.000 euro di Ral;
  • 2.092 euro di stipendio netto mensile = 40.000 euro di Ral;
  • 2.281 euro di stipendio netto mensile = 45.000 euro di Ral;
  • 2.470 euro di stipendio netto mensile = 50.000 euro di Ral;
  • 2.659 euro di stipendio netto mensile = 55.000 euro di Ral;
  • 2.850 euro di stipendio netto mensile = 60.000 euro di Ral;
  • 3.041 euro di stipendio netto mensile = 65.000 euro di Ral;
  • 3.233 euro di stipendio netto mensile = 70.000 euro di Ral.

CERCHI LAVORO? CONSULTA LE NOSTRE OPPORTUNITÀ ​​

Cosa vuol dire Ral 30k?

Spesso negli annunci di lavoro è indicata la Ral offerta dal potenziale datore di lavoro. La retribuzione è indicata in migliaia di euro, spesso con l’abbreviazione “k”, che sta per “kilo”, un termine che deriva dal greco e significa mille.

Da qui si capisce dunque che se in un annuncio di lavoro o in una comunicazione aziendale si parla di “Ral 30k” o “Ral 50k” significa che si sta parlando di una Retribuzione annua lorda di 30.000 euro, o di 50.000 euro.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.kellyservices.it/calcolo-ral”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.