........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Rinnovato contratto Sanità. Premio Covid agli infermieri: ecco quanto #adessonewsitalia

E’ arrivato alla fine l’atteso via libera del Ministero dell’Economia al rinnovo dei contratti nel settore della sanità, dove viene riconosciuto un premio Covid da 175 euro lordi al mese agli infermieri. Il  confronto tecnico fra Aran e Ragioneria generale dello Stato è stato lungo e faticoso ed è durato circa tre mesi dal pre-accordo raggiunto a giugno con i sindacati. Ora manca solo l’approvazione del Consiglio dei Ministri che dovrebbe arrivare a breve.

La platea degli interessati

Il rinnovo del contratto nel settore della Sanità è quello più atteso, perché coinvolge una grande platea di oltre 500mila persone, la più ampia nell’ambito del pubblico impiego. Basti pensare che i ministeriali sono la metà dei lavoratori del settore sanitario.

In più il Governo Conte bis aveva promesso d dare un premio a 277mila infermieri che hanno fronteggiato in prima linea l’emergenza Covid e che attendevano da almeno un anno il riconoscimento promesso in busta paga.

Quanto vale l’aumento in busta?

L’aumento contrattuale, che include aumenti tabellari, indennità per le varie figure professionali ed il salario accessorio, viene quantificato in 175 euro lordi al mese, che andranno ad aumentare la busta paga. Si tratta complessivamente di un aumento di 1,3 miliardi di euro a regime.

Una cifra che incorpora una rivalutazione del 7,22%, pari a quasi il doppio dell’inflazione del biennio preso in considerazione (2019/2021), precedente all’impennata registrata quest’anno e quindi utile a coprire n parte l’aumentato costo della vita.

La cifra include come detto il premio Covid promesso dal governo Conte, più precisamente l’indennità di specificità infermieristica riconosciuta agli infermieri che si sono trovati in prima linea a fronteggiare la pandemia. L’aumento, riconosciuto retroattivamente dal 1° gennaio 2021, varia dai  62,81 euro riconosciuti agli operatori sanitari ai 72,79 euro destinati ai professionisti della salute e funzionari.

Quanto ali aumenti tabellari, variano a seconda della posizione economica, potendo oscillare fra 54,5 euro e 98,1 euro al mese.

Gli arretrati sotto l’albero

Il premio Covid, come detto, viene riconosciuto a partire dal 1° gennaio 2021 e, unito agli altri aumenti che coprono il biennio contrattuale, darà luogo ad un monte arretrati davvero goloso. Si stima una una tantum in busta a dicembre che varia dai 3.000 ai 4.500 euro a seconda della posizione.

Gli altri rinnovi in dirittura d’arrivo

La serie dei rinnovi contrattuali per il biennio 2019/2021 prevede poi il contratto dei dipendenti di Regioni ed Enti locali, che dovrebbe prendere spunto dal pre-accordo firmato ad inizio agosto, e la scuola, dove la partita è più difficile, perché non c’è alcun accordo con i sindacati e dove il nodo risorse è prioritario.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://quifinanza.it/lavoro/rinnovato-contratto-sanita-premio-covid-agli-infermieri-ecco-quanto/669217/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.