........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Ecco il Bonus 200 euro per gli iscritti agli Albi Professionali: arriva il 15 settembre #adessonewsitalia

Il Bonus 200 euro coinvolgerà anche le partite IVA iscritte ad albi professionali. Per ottenerlo, però, sarà necessario partecipare al click day che con molta probabilità si svolgerà il 15 settembre. Puoi prepararti al meglio leggendo questo articolo, che ti spiega chi sono i beneficiari, come si richiede il bonus e tanti altri dettagli utili.

Sommario

  1. Come richiedere il bonus 200 euro per gli iscritti a casse professionali?
  2. Autonomi, partite IVA, liberi professionisti: chi può richiedere il bonus 200 euro?
  3. Come calcolare il reddito per ottenere il bonus 200 euro?
  4. Bonus bollette 200 euro: il riepilogo delle categorie coinvolte
  5. Gli altri sostegni per professionisti e aziende
  6. Perché fermarsi ai bonus? Risparmia in bolletta con l’offerta giusta!

Aggiornamento 16 settembre 2022: Il bonus una tantum è stato prolungato, scopri chi riceverà il bonus 150€ a novembre!

Il bonus bollette 200 euro, già previsto per dipendenti e pensionati, verrà erogato pure ai professionisti iscritti alle casse professionali. Prima di approfondire tutti gli elementi di maggiore interesse, ecco un riepilogo:

Bonus 200 Euro Iscritti all’Albo: a chi spetta, come richiederlo, quando si riceve

Beneficiari Come si richiede Quando si riceve
I professionisti con partita IVA che risultavano iscritti al relativo albo professionale alla data di entrata in vigore del Decreto Aiuti (lo scorso 9 agosto). Tramite click day sul portale Inps o sui siti dei vari enti categoriali coinvolti dall’iniziativa. A partire dal 15 settembre, dopo la presentazione delle varie domande.

Quando finirà il Caro Bollette? Alcuni esperti hanno fatto previsioni sulla fine della crisi energetica, leggi quello che abbiamo deciso di riportare noi “Quando finirà il Caro Bollette? E come andrà a finire?

Come richiedere il bonus 200 euro per gli iscritti a casse professionali?

L’ampliamento dell’articolo 22 del Decreto Aiuti (Dl 50/2022 convertito in legge 91/2022) consente di introdurre il bonus 200 euro anche per i professionisti iscritti ad albi professionali. La logica dietro a questa iniziativa è la stessa dei precedenti bonus. Quella, cioè, di sostenere determinate categorie alle prese con l’inflazione sempre più alta (con la conseguente erosione del potere di acquisto).

Tutto sul Decreto Aiuti 2022 Leggi il nostro speciale sul Decreto Aiuti 2022, che raccoglie tutti i provvedimenti essenziali di questo importante provvedimento.

Per richiedere il bonus ci si dovrà rivolgere al proprio ente di riferimento, sia esso l’Inps o un albo previdenziale. Il decreto ministeriale citato lascia possibilità di scelta sui tempi e le modalità di erogazione del beneficio. L’intenzione, a quanto sembra, pare essere quella di un accordo tra i vari enti coinvolti.

Si dovrebbe quindi partire tutti insieme il 15 settembre, con un Click Day che coinvolgerà differenti piattaforme. L’ente di riferimento, in questo caso, è Adepp (Associazione degli enti previdenziali privati), che tramite la vicepresidente Tiziana Stallone si è espressa in questi termini:

La volontà degli enti è coordinarsi per fare un click day unico, così come già avvenuto per i 600-1.000 euro del reddito di ultima istanza; abbiamo già una mappatura della possibile platea di beneficiari.

Tiziana StalloneCorriere.it, articolo “Bonus 200 euro a partite Iva: a settembre il click day. Come presentare la domanda”

Quali saranno, pertanto, i dettagli della domanda per richiedere il bonus 200 euro destinato agli iscritti agli albi? I dati specifici, come visto, potrebbero cambiare a seconda degli enti coinvolti. Quello che è certo è che alcuni parametri rimarranno immutati:

  • Il professionista sarà tenuto a dichiarare di non avere percepito le indennità previste dagli articoli 31 e 32 del Decreto Aiuti (ovvero i benefici riconosciuti già a titolari di pensioni e lavoratori dipendenti);
  • Ogni domanda deve essere presentata all’ente di previdenza a cui il professionista risulta iscritto, secondo le modalità chiarite dallo stesso ente;
  • Se il lavoratore è iscritto sia a una cassa di previdenza professionale che all’INPS, la richiesta dovrà pervenire comunque a quest’ultimo;

Come in ogni Click Day, l’accettazione delle domande avverrà in ordine cronologico, in base all’orario di invio della richiesta. Tutti gli enti coinvolti, in ogni caso, dovranno rendere conto del numero di istanze accolte. La comunicazione, su base settimanale, coinvolgerà il Ministero del lavoro, che sospenderà l’erogazione del bonus una volta spesi tutti i fondi previsti per l’iniziativa.

Cos’è il click day? Il click day è un sistema di assegnazione di benefici relativi a una determinata iniziativa (in questo caso il bonus 200 euro partite IVA). Si tratta quindi di un meccanismo che si basa sull’ordine cronologico delle domande inviate. Consente di stabilire le graduatorie per l’assegnazione di bandi, l’erogazione di bonus o altro.

Autonomi, partite IVA, liberi professionisti: chi può richiedere il bonus 200 euro?

Per ricevere il bonus 200 euro destinato agli iscritti agli albi professionali è necessario possedere alcuni requisiti specifici, che devono risultare validi in relazione alla data del 9 agosto (entrata in vigore del Decreto Aiuti). Ecco i più importanti:

  • Bonus 200 euro per professionisti iscritti agli albi: chi può fare domanda?
  • Professionisti che tramite la partita IVA, nel 2021, hanno percepito un reddito complessivo pari o inferiore a 35.000 euro;
  • Tutti i beneficiari devono risultare iscritti alla gestione previdenziale del relativo albo di appartenenza;
  • La partita IVA deve risultare attiva e l’attività professionale avviata;
  • Il professionista aver provveduto a effettuare almeno un versamento, in forma totale o parziale, a decorrere dall’anno 2020 (gli iscritti di recente, per i quali non risultino scadenze di pagamento, sono esentati).

Chi sono, quindi, i beneficiari di questa iniziativa? Traducendo i requisiti citati in casi concreti, è possibile dire che la platea va a coinvolgere profili professionali come:

  • Avvocati;
  • Biologi;
  • Commercialisti;
  • Ingegneri;
  • Medici;
  • Periti industriali.

Si tratta di una platea relativamente vasta, stimata in circa tre milioni di aventi diritto potenziali.

Come calcolare il reddito per ottenere il bonus 200 euro?

Lo scoglio dei 35mila euro rappresenta forse il requisito più stringente per ottenere il bonus 200 euro per professionisti iscritti agli albi. Nel computo del calcolo del reddito fanno riferimento le disposizioni del Decreto Aiuti. In particolare, all’articolo 32 comma 2 della fonte appena citata è possibile leggere:

Agli effetti delle disposizioni del comma 1 dal computo del reddito personale assoggettabile ad IRPEF, al netto dei contributi previdenziali ed assistenziali, sono esclusi: i trattamenti di fine rapporto comunque denominati, il reddito della casa di abitazione e le competenze arretrate sottoposte a tassazione separata.

DECRETO-LEGGE 17 maggio 2022, n. 50, articolo 32, comma 2

Viene confermato, inoltre, che il bonus non costituisce reddito ai fini fiscali, né ai fini della corresponsione di prestazioni previdenziali ed assistenziali. Il beneficio non è cedibile, né sequestrabile o pignorabile.

Se il tuo reddito da lavoro autonomo supera i 35mila euro puoi comunque cercare di risparmiare con una tariffa luce e gas adatta ai tuoi bisogni. Telefona senza impegno allo 02 8295 809702 8295 8097Prendi un appuntamento per ottenere una consulenza gratuita.

Bonus bollette 200 euro: il riepilogo delle categorie coinvolte

Con l’introduzione del bonus legato agli iscritti agli albi professionali, la platea dei beneficiari del bonus 200 euro si estende ancora di più. Ecco un rapido riepilogo con le nostre guide dedicate alle categorie già coinvolte da questa iniziativa:

Pertanto, il numero di beneficiari è veramente ampio. Di seguito trovi un rapido riepilogo:

  • Categorie coinvolte dal bonus 200 euro dipendenti e pensionati
    • Dipendenti;
    • Pensionati;
    • Disoccupati;
    • Titolari di rapporti di collaborazione coordinata e continuativa;
    • Percettori del reddito di cittadinanza;
    • Collaboratori domestici;
    • Lavoratori a tempo determinato, stagionali, intermittenti;
    • Lavoratori iscritti al Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
    • Lavoratori autonomi occasionali ex art. 2222 codice civile;
    • Lavoratori autonomi;
    • Liberi professionisti.
  • Categorie coinvolte dal bonus 200 euro stagionali e intermittenti
    • Titolari di Naspi;
    • Titolari di Dis-Coll;
    • Beneficiari di disoccupazione agricola;
    • Beneficiari di ex indennità Covid 2021;
    • Fondo pensione lavoratori dello spettacolo;
    • Lavoratori incaricati di vendite a domicilio;
    • Collaboratori esterni;
    • Lavoratori domestici;
    • Dipendenti stagionali;
    • Lavoratori intermittenti;
    • Lavoratori pubblici o privati, titolari di più rapporti lavorativi.
  • Categorie coinvolte dal bonus 200 euro per iscritti all’albo
    • Professionisti con reddito inferiore a 35mila euro e almeno un versamento a decorrere dal 2020.

Gli altri sostegni per professionisti e aziende

Il bonus bollette 200 euro per autonomi, dipendenti e pensionati non costituisce l’unico beneficio concesso dal Governo in questi mesi così difficili. Tra i vari interventi, infatti, sono state previste misure che coinvolgono anche le aziende. Tra le altre, spicca il bonus bollette imprese 2022, con un’esenzione raddoppiata (ora a 516,46 euro) dei fringe benefit. Tra gli altri interventi a favore di professionisti e non solo, poi, si segnalano:

  • Credito di imposta di Industria 4.0, utilizzabile per investimenti in nuovi beni strumentali;
  • Voucher connettività, con contributi tra 300 e 2.500 euro destinati a favorire la digitalizzazione;
  • Crediti di imposta del 50% su sistemi di filtraggio, mineralizzazione, raffreddamento e/o addizione di anidride carbonica alimentare;
  • Credito di imposta per investimenti pubblicitari.

Perché fermarsi ai bonus? Risparmia in bolletta con l’offerta giusta!

Iscriviti al canale Telegram di Selectra Vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime del mercato luce e gas? Allora segui il canale Telegram di Selectra! Clicca qui per unirti al canale. Avrai bisogno dell’app di Telegram per iOS o Android.

I vari bonus a professionisti e aziende tentano in tutti i modi di scongiurare gli effetti nefasti della crisi energetica in corso. Attendere i provvedimenti del Governo, però, non rappresenta l’unica strada per cercare di risparmiare.

Per alleggerire la bolletta, puoi agire in prima persona scegliendo la tariffa più vicina alle tue necessità. Se vuoi scoprire quale offerta fa veramente per te, affidati a Selectra. Nella tabella seguente trovi le migliori proposte del momento, facilmente attivabili online:

La migliore offerta a prezzo fisso per tre anni: NeN Special48 Luce e Gas.

Il prezzo NeN è valido solo fino al 24 ottobre 2022, non aspettare l’ultimo giorno per iniziare a risparmiare.

NeN Special 48 – Prezzo, Vantaggi

NOME OFFERTA PREZZO e SPESA MENSILE* VANTAGGI
NeN
nen
0,501 €/kWh
Luce 94,6 €/mese

2,40 €/Smc
Gas 189 €/mese

Rata fissa 12 mesi, sconto fino a 96 €/anno (48€ a utenza), prezzo bloccato 3 anni, energia elettrica 100% Green, impronta CO2 azzerata.
Attiva Online (sconto 96€!)

* Il prezzo luce include le perdite di rete. La spesa mensile è calcolata con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Le migliori offerte luce e gas a prezzo variabile, indicizzato al mercato all’ingrosso di oggi sono:

*La spesa mensile è stata calcolata con una stima del prezzo medio del PUN (luce) e del PSV (gas) del prossimo anno realizzata dall’Autorità e con un consumo di 1800 kWh/anno per la luce e 800 Smc/anno per il gas ad uso riscaldamento di una famiglia di 3 persone.

Curiosità sul podio delle offerteCon A2A hai 3 mesi di contributo fisso gratis. Con Eni hai uno sconto di 12€ se scegli la domiciliazione, mentre con Sorgenia lo sconto è di 50€ ad utenza attivata (150€ se attivi luce, gas e fibra)

Per approfondire ulteriormente le offerte più interessanti dei vari fornitori, inoltre, consulta anche queste pagine:

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://luce-gas.it/attualita/bonus-200-euro-partita-iva”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

>

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.