........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Legge 104: tutte le agevolazioni 2022 #adessonewsitalia

La Legge 5 febbraio 1992 n.104 per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone portatrici di handicap rappresenta il punto di riferimento per le persone con disabilità ed i caregiver. Recentemente, sono state introdotte importanti novità in materia di permessi di lavoro retribuiti per gli accompagnatori, agevolazioni fiscali per l’acquisto dell’auto, trasporti, bollette di luce e gas e iscrizione ad associazioni sportive. Scopriamo quali sono le principali agevolazioni 2022 previste dalla Legge 104.

Indice:

  • Legge 104: cos’è e chi può richiedere le agevolazioni previste
  • Novità Legge 104 e agevolazioni 2022

Legge 104: cos’è e chi può richiedere le agevolazioni previste

La Legge 104/92 è il riferimento normativo per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone portatrici di handicap. La normativa vigente prevede una serie di agevolazioni fiscali e interventi di sostegno psicologico, psicopedagogico e tecnico per i soggetti che presentano una minorazione fisica, psichica o sensoriale, che sia stabilizzata o progressiva, tale da comportare uno stato di emarginazione o svantaggio sociale. Per ottenere il riconoscimento dell’handicap e le agevolazioni previste dalla Legge 104 è necessario presentare domanda all’INPS tramite apposita procedura.

Novità Legge 104 e agevolazioni 2022

Per effetto del Decreto Legislativo approvato nel 2022 in attuazione delle Direttive Europee in materia di equilibrio tra attività professionale e vita familiare per disabili, genitori e prestatori di assistenza, sono state introdotte importanti novità riguardanti le agevolazioni 2022 previste dalla Legge 104.

Legge 104 e agevolazioni 2022 per il lavoro

I disabili gravi con reddito da lavoro dipendente ed i loro caregiver possono ora beneficiare di permessi di lavoro retribuiti coperti da contributi figurativi e di periodi di congedo straordinario. La persona cui è stata riconosciuta la disabilità grave, come stabilito dal comma 3 dell’art. 3 L. n. 104, può richiedere delle pause di 1 o 2 ore al giorno e 3 giorni al mese di permesso di lavoro retribuito.

Questa misura si estende anche ai genitori, al coniuge, ai parenti o affini entro il 3° grado che ne abbiano fatto domanda all’INPS. Inoltre, i caregiver della persona con disabilità grave possono scegliere di non prestare lavoro nelle ore notturne, possono scegliere la sede di lavoro più vicina al proprio domicilio e possono scegliere di non essere trasferiti dal datore di lavoro senza il loro consenso. Tra le agevolazioni 2022 della Legge 104 è previsto anche un congedo straordinario per i caregiver della durata massima di 2 anni, retribuiti con maturazione di contributi figurativi, usufruibile anche in modo frazionato nel tempo.

Le agevolazioni 2022 della Legge 104 per l’auto

Nel panorama delle agevolazioni 2022 della Legge 104 rientrano importanti benefici legati al possesso di un’automobile. Il bonus auto per titolari di Legge 104 prevede l’esenzione dal pagamento del bollo auto, l’aliquota IVA agevolata e una detrazione IRPEF per l’acquisto di un veicolo destinato alla persona con handicap o ad un suo caregiver. L’esenzione dal pagamento del bollo auto è prevista per un solo veicolo a disposizione della persona con disabilità e può essere ottenuta rivolgendosi all’ACI o all’ufficio territoriale dell’Agenzia delle Entrate.

L’agevolazione prevede un’aliquota al 4% (invece del 22%) per l’acquisto di auto nuove o usate o per l’acquisto di elementi di modifica del veicolo per persone portatrici di handicap. Per poter usufruire delle agevolazioni 2022 auto della Legge 104 è necessario avere un reddito non superiore a 2.840,51 euro o non superiore a 4.000 euro se la persona con disabilità ha un’età inferiore ai 24 anni. Inoltre, è prevista una detrazione IRPEF del 19% su una spesa massima di 18.075,99 euro per l’acquisto dell’auto.

Legge 104 e bonus bollette

L’ARERA ha riservato ai titolari di Legge 104 agevolazioni 2022 Enel, Eni, Acea, Sorgenia (per citare alcuni fornitori). Il cosiddetto “bonus bollette” consiste in una detrazione sulle spese della bolletta della luce per coloro che necessitano di macchinari elettromedicali per il supporto vitale. Inoltre, per le spese di gas, i nuclei familiari che possiedono un ISEE inferiore a 8.107,5 euro, possono ottenere una detrazione sulla bolletta. Il limite ISEE sale a 20.000 euro per le famiglie con più di 3 figli a carico.

Legge 104: agevolazioni per i viaggi sui trasporti pubblici

La persona con disabilità, mobilità ridotta o un suo accompagnatore possono godere delle agevolazioni 2022 sui viaggi. Per i titolari di indennità di accompagnamento, Trenitalia rilascia la Carta Blu, una tessera gratuita che consente di disporre di un unico biglietto valido sia per la persona con handicap che per il suo accompagnatore. Questa soluzione permette, dunque, di far viaggiare l’accompagnatore gratuitamente. Le altre agevolazioni sui trasporti per i titolari di Legge 104 riguardano sconti dal 51 al 100% per i ticket dei mezzi pubblici ed il diritto all’assistenza a bordo e a terra per i viaggi in aereo.

Legge 104 e agevolazioni 2022 per lo sport

La Legge 104 prevede detrazioni fiscali per le persone portatrici di handicap che intendono praticare sport. In particolare, per i soggetti di età compresa tra i 5 e i 18 anni è prevista una detrazione del 19% della spesa per gli abbonamenti alle associazioni sportive, per un importo non superiore a 210 euro all’anno.

Cosa non si paga con la Legge 104?

Attualmente, esistono due esoneri di pagamento per i titolari di Legge 104: l’esonero dal pagamento del bollo auto e l’esonero dal pagamento delle tasse universitarie. Il pagamento del bollo auto non deve essere effettuato dai non vedenti e dai sordi, dai soggetti con handicap con indennità di accompagnamento e dai disabili con grave limitazione delle capacità motorie. Il pagamento delle tasse universitarie, invece, non deve essere effettuato da studenti con disabilità superiore al 66%.

Chi ha la 104 prende i soldi?

Le prestazioni economiche legate alla Legge 104 vengono disposte solo per coloro cui è stata riconosciuta un’invalidità compresa tra il 74% ed il 100%, per i soggetti sordi o ciechi. Le tipologie di indennità corrisposta variano a seconda della percentuale di invalidità riconosciuta:

  • i soggetti con invalidità compresa tra il 74% ed il 99% hanno diritto all’assegno mensile di invalidità qualora il reddito annuo non superi i 5.010,20 euro;
  • i soggetti con invalidità al 100% hanno diritto alla pensione di inabilità qualora il reddito annuo non superi i 17.050,42 euro. Inoltre, nei casi di soggetti con invalidità totale che necessitano di assistenza continua, è possibile percepire un’indennità di accompagnamento, corrisposta senza limiti d’età o di reddito.

Per le persone cui è stata riconosciuta un’invalidità inferiore al 74% sono previsti benefici di diversa natura, tra cui assunzioni agevolate, assistenza sanitaria e agevolazioni fiscali, ma non contributi economici.

Quali sono le più importanti agevolazioni che derivano dal comma 3 art. 3 della L. 104/92?

A seguito del riconoscimento di handicap grave e del conseguimento del certificato di invalidità, secondo il comma 3 dell’art. 3 della L. 104/92, è possibile:

  • ricevere un’indennità di accompagnamento;
  • ricevere un permesso retribuito di tre giorni al mese da utilizzare in maniera continuativa o frazionata, indirizzato al disabile stesso o ad un suo familiare;
  • ricevere due mesi di contributi figurativi per andare in pensione anticipata per ogni anno di lavoro, indirizzati ai lavoratori con invalidità superiore al 74%;
  • ricevere diverse agevolazioni IVA e detrazioni IRPEF.

Come ottenere 1.000 euro con la Legge 104?

A tutela dei lavoratori fragili titolari di Legge 104, è stato istituito un bonus una tantum di 1.000 euro per i destinatari del trattamento previsto dall’articolo 26 del Decreto Cura Italia che nel 2021 si sono assentati per più di un mese dal lavoro e hanno superato il limite massimo di retribuzione per malattia. Per richiedere il bonus riservato ai soggetti fragili e percettori di reddito da lavoro dipendente è necessario presentare ’apposita domanda, entro il 30 Novembre 2022, attraverso l’area personale del sito INPS, chiamando il numero verde 803.164 o 06.164.164 oppure rivolgendosi agli enti di patronato.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.idealista.it/news/2022/08/30/160521-legge-104-tutte-le-agevolazioni-2022”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.