........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Finanziamento con Maxi Rata Finale: Conviene? Cos’è e Come Funziona #adessonews

In un mondo nel quale l’innovazione la fa da padrone, non poteva il comparto finanziario esimersi dal passo dei tempi e sfornare un nuovo istituto finanziario, un prodotto innovativo non nel concetto intrinseco, ma nella nuova connotazione che gli si è data: il finanziamento con maxi rata finale.

Il finanziamento con maxi rata finale è stato mutuato dall’oramai noto contratto di leasing, per mezzo del quale i professionisti iscritti in qualsivoglia albo ovvero gli esercenti dei settori Business, potevano usufruire di un dato bene, prodotto, pagando una rata relativamente bassa, comparabile al canone di utilizzo di un immobile in locazione: al termine del contratto stesso, il cui arco temporale di riferimento andava da uno a tre anni, si poteva decidere se acquisire la nuda proprietà del bene, pagando un prezzo di riscatto equiparabile al debito residuo al netto del capitale estinto comprensivo di oneri e commissioni finanziarie oppure restituirlo al concessionario e lasciare decadere il contratto. In ultima istanza, si poteva rinegoziare il debito residuo rinnovando il contratto di finanziamento e continuando ad usufruire dell’oggetto.

Il leasing era una forma di contrattualistica direttamente collegata alle esigenze di una specifica clientela professionale al fine di consentire un facile accesso a determinati beni durevoli, altrimenti difficoltoso e dispendioso. D’altro canto, si ampliava il mercato a favore di quelle aziende produttrici di questi beni molto costosi.

Oggi assistiamo sempre più all’impiego di forme di finanziamento simili al leasing in diversi business collaterali, come ad esempio quello dell’Automotive, il settore auto, in modo da favorire la domanda sul mercato primario: quello delle auto nuove. Così gli istituti finanziari hanno ben pensato di innovare mutuando dallo strumento di leasing un nuovo contratto: il finanziamento con maxi rata finale. In questa maniera si dà una nuova opportunità al cliente finale, al consumer, di accedere a beni e servizi risparmiando risorse in termini di tempo nella ricerca di prezzi e soluzioni alternative e al produttore di massa la possibilità di impiegare prodotti che altrimenti giacerebbero in magazzino. Soluzione favorevole quindi ad ambedue le parti in gioco.

Il finanziamento con maxi rata finale è stato formulato come tipologia di credito al consumo, finalizzato all’usufrutto ed alla eventuale compravendita di un bene durevole, come può essere una automobile; si  struttura a livello finanziario principalmente in tre fasi diverse.

Nella prima, a seconda della tipologia di contratto stipulato ed agli accordi tra le parti, può essere prevista una somma di anticipo; nella seconda fase, si procede al pagamento di rate secondo tempi e modi sottoscritti ed infine è previsto il pagamento facoltativo della cosiddetta maxi rata finale, la quale determina l’acquisizione giuridica della titolarità del bene. Ovvero si procede alla restituzione del bene stesso o al rifinanziamento del debito residuo, secondo accordi.

La formula di finanziamento con maxi rata finale, quando è diretta all’acquisto di un’auto da parte di un qualsiasi privato, viene anche definita prestito auto con maxi rata finale, proprio al fine di identificarne l’oggetto finanziato. In questi casi, il target dell’istituto di finanziamento con maxi rata finale consta di quelle persone che cambiano spesso auto ed hanno la possibilità di accesso al credito: ovvero un reddito dimostrabile e tra i 18 ed i 75 anni, salvo distinguo tra le varie finanziarie.

 

Quando Conviene un Finanziamento con Maxi Rata Finale?

Conviene stipulare un finanziamento con maxi rata finale soprattutto per usufruire di un prodotto durevole indipendentemente dal suo ciclo di vita, dalla sua usura e dall’obsolescenza tecnica, in modo da entrare in un circuito che consenta un ricambio delle tecnologie e dei mezzi più moderni. Altro aspetto non secondario: si diventa proprietari di quel determinato bene oggetto di finanziamento solo nel caso in cui si paghi il prezzo di riscatto finale.

Occorre però prestare moltissima attenzione al tipo di prodotto sottoscritto, poiché esistono numerose varianti e sussistono molteplici cavilli: innanzitutto valutare le condizioni del riscatto, se opzionale o obbligatorio e quindi vincolante al pagamento della maxi rata finale. Inoltre, va chiarita prima la possibilità di rinegoziazione dello stesso. Oltretutto, vanno valutate le condizioni generali applicate a qualsiasi finanziamento, come il TAN e il TAEG, la durata prevista che solitamente varia da uno a tre anni per questo tipo d’istituto e la somma da pagare in acconto.

Bisogna sempre diffidare delle pubblicità ingannevoli, ricercando il giusto compromesso tra sicurezza ed economicità in un piano finanziario: leggete sempre attentamente tutti gli articoli quando ponete la vostra firma su un contratto e se avete un dubbio, informatevi e valutate ex post.

Il finanziamento con maxi rata finale per il settore Auto, il prodotto principale per il quale è stato pensato, prevede il pagamento in contanti dell’acconto e/o la possibilità di permutare la propria auto: successivamente vengono elaborate le cosiddette mini rate che devono rispondere solo ad una specifica norma legislativa, almeno 1% del prezzo finale del bene oggetto di contratto.  A titolo esemplificativo, ma non esaustivo, se l’auto ha un prezzo di 20.000 €, ogni mini rata non può essere inferiore a € 200,00.

Alla fine del piano, si hanno diverse scelte: come detto, si può pagare totalmente la maxi rata finale diventando proprietario del bene, oppure si può rifinanziare il debito residuo ovvero si può dare indietro l’auto e sottoscrivere uno stesso contratto di finanziamento con maxi rata finale per un’altra nuova.

Soluzione molto gradita a chi ha una discreta disponibilità monetaria e il desiderio di utilizzare sempre un’auto nuova senza l’imposizione di possederla.

 

Quando Non Conviene

Naturalmente quelle persone che non hanno il desiderio e la voglia di possedere sempre un’auto nuova, ma magari si affezionano alla propria, non sono proprio avvezze a un simile istituto. Il finanziamento con maxi rata finale è inoltre sconsigliato a chi non possiede somme di denaro sufficienti ad essere impegnate come anticipo, quando previsto.

Sconsigliatissimo e sconveniente, il finanziamento con maxi rata finale, è nel caso in cui non ci sia trasparenza e chiarezza nelle indicazioni della finanziaria con la quale si stipula il contratto: deve essere esplicitata la possibilità o meno dell’opzione sulla maxi rata finale, altrimenti vincolante per il contraente.

Inoltre vanno valutate attentamente le criticità relative l’usura definita normale del mezzo al momento della possibile restituzione; nel caso in cui ci siano difformità tra il valore atteso e quello rilevato dal concessionario, probabilmente si incorrerà nel pagamento di penali ed altri oneri accessori non certamente rilevabili dai tassi generali del TAN e del TAEG poiché di natura straordinaria. Tutte queste caratteristiche devono necessariamente essere palesi, chiare e non lasciate al caso per non incorrere in problematiche ex post.

Nel caso in cui non vi sia chiarezza nel contratto di finanziamento con maxi rata finale o non vi sia necessità rispondente nei bisogni di chi cerca sempre un’auto nuova, ovvero non ci sia possibilità di impegnare una somma comunque alta per l’anticipo, si potrebbe optare per altre forme di finanziamento e prestito più idonee.

 

Calcolo Finanziamenti con Maxi Rata Finale

Dopo aver descritto la teoria del finanziamento con maxi rata finale, esemplifichiamo il tutto simulando un possibile evento reale. Avendo noi disponibilità economica e la volontà di acquisire un’auto nuova, dopo aver attentamente valutato le clausole trasparenti e chiare del finanziamento, optiamo per un modello il cui prezzo è 20.000 €. Pagando un anticipo di 4.000 € e prevedendo un valore finale del bene dopo, ad esempio, tre anni (basandosi su usura e obsolescenza) di 8.000 € corrispondente alla maxi rata, avremo questa formula matematica:

Prezzo del bene – Anticipo – Maxi rata finale = Importo Mini Rate

Nel nostro caso:

20.000 € – 4.000€ – 8.000€ = 8.000 €

Le nostre rate saranno parte di un sistema di ammortamento, di finanziamento basato su questi 8.000 € secondo un TAN e un TAEG calcolato in base alle proposte dell’una o dell’altra finanziaria.

E’ possibile utilizzare diverse applicazioni di calcolo sul web e scegliere quella che più si avvicina alle proprie necessità economiche, fermo restando le condizioni prima descritte di qualità del prodotto finanziario stesso. E’ possibile confrontarsi anche con finanziamenti diversi da questo con maxi rata finale e scegliere il più adeguato alle proprie aspettative.

Molti istituti di credito rinomati permettono l’acquisto ed il rinnovo del proprio parco macchine e moto sfruttando questo tipo di finanziamento con maxi rata finale: tra i tanti, citiamo Findomestic, Fiditalia e dulcis in fundo, la Younited Credit, un marketplace on line del credito nato in Francia.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.simulazioneprestito.net/finanziamento-con-maxi-rata-finale-conviene-cose-e-come-funziona/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

>

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.