........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

“Sarà un inverno di guerra con default alla Lehman Brothers” #adessonews

I Paesi nordici temono un “inverno di guerra”, funestato non solo dai rincari ma anche da fallimenti a catena delle società energetiche alle prese con l’esplosione dei prezzi di acquisto del gas. Per questo i governi di Svezia e Finlandia hanno annunciato che stanzieranno oltre 30 miliardi di euro per andare in soccorso delle utility che senza interventi rischiano di finire in default già lunedì, come riporta Bloomberg. La crisi energetica causata dal taglio delle forniture russe via Nord Stream potrebbe insomma scatenare una crisi finanziaria: “Ci sono gli ingredienti per un momento Lehman Brothers nell’industria dell’energia”, ha detto il ministro delle finanze finlandese Mika Lintila. La similitudine con la banca di investimenti statunitense fallita nel 2008 era già stata utilizzata nelle scorse settimane dal ministro dell’Economia tedesco Robert Habeck, costretto a salvare l’importatore di gas Uniper che ha chiuso il primo semestre con una maxi perdita da oltre 12 miliardi.

Helsinki, come annunciato domenica dalla premier Sanna Marin, metterà dunque in campo un pacchetto da 10 miliardi di euro che prevede prestiti e garanzie statali in modo da garantire sufficiente liquidità ed evitare insolvenze. La ministra delle Finanze Annika Saarikko ha affermato che il governo vuole “stabilizzare il mercato dei future e dei derivati sull’elettricità e garantire la disponibilità di elettricità in Finlandia in ogni circostanza”. Lo Stato, ha aggiunto, “potrebbe concedere prestiti o garanzie caso per caso”. Tra i beneficiari anche la società elettrica Fortum Oyj, a cui faceva capo la stessa Uniper, la cui maggioranza ora è passata al governo tedesco.

In Svezia intanto la premier Magdalena Andersson ha avvertito della prospettiva di un “inverno di guerra”, attaccando Mosca che a sua volta ha incolpato dello stop al Nord Stream i governi occidentali che non consentirebbero di concludere i lavori di manutenzione. “La guerra energetica della Russia sta avendo pesanti conseguenze per le famiglie e aziende europee e svedesi”, ha detto, “specialmente nel Sud della Svezia che dipende dai prezzi dell’elettricità della Germania, che a sua volta è molto dipendente dal gas. Questo minaccia la nostra stabilità finanziaria. Se non agiamo presto questo potrebbe portare a serie problemi nei Paesi nordici e baltici”. Il ministro delle Finanze Mikael Damberg ha avvertito che non agire potrebbe determinare “effetti di contagio sul resto dei mercati finanziari”. Stoccolma intende quindi mettere in piedi un piano di garanzie da 23 miliardi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Germania, accordo su un maxi piano da 65 miliardi contro il caro vita. “Sì a prelievi sugli extraprofitti a livello Ue e nazionale”

next

Articolo Successivo

Tetto al prezzo del petrolio russo, perché sarà molto difficile farlo funzionare. Intanto la Ue ha già fatto marcia indietro sul suo embargo

next

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://www.ilfattoquotidiano.it/2022/09/04/caro-gas-svezia-e-finlandia-stanziano-33-miliardi-per-salvare-gli-importatori-inverno-di-guerra-si-rischia-una-lehman-brothers-dellenergia/6791504/”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.